Piccole storie

27 Maggio 2020

Camminare è un atto che ci riporta ai nostri antenati. percorrere spazi, raggiungere luoghi con le nostre gambe è qualcosa di archetipico, lontano da mezzi contemporanei. lontano da “aiuti” meccanici che fanno del nostro “spostarci” solamente un tragitto e non una conoscenza.

Camminare è un rito. ci mette a confronto con la nostra vista, stimola il nostro sguardo portandolo più lontano di quanto siamo abituati quotidianamente, portandolo a scoprire nuovi orizzonti, nuove prospettive.

Camminare è un modo per imparare ad ascoltare meglio i suoni e i rumori che ci circondano. ci permette di imparare delle sensazioni più sottili, più intime rendendoci più partecipi del circostante e soprattutto del nostro sé interiore.

Camminare provoca riflessioni e allontana pensieri pesanti. Fa si che la nostra mente sia aperta a provocazioni più fini di quelle che contrastano la nostra quiete, facendoci rappacificare con i nostri disagi.

Camminare è una disciplina. invita a prendersi cura di noi stessi e dell’ambiente che ci circonda, del nostro respiro, della nostra voce, del nostro modo di porci agli altri.

Facebooktwittertumblrmail

Tag:, , , , , ,

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.